Home- .

Home- .
Termini derivati dalla psicoanalisi quali:  
ego, super io , pulsione, rimozione, complesso di Edipo...fanno ormai parte del linguaggio comune, ma parole comunemente usate dai terapeuti cognitivisti, quali: metacognizione, laddering, self mirroring REBT, ABC, non dicono molto a chi non sia un addetto ai lavori.
Per rendere un po' meno oscuri questi termini a chi sia interessato alla psicoterapia cognitiva, pur senza essere un addetto ai lavori, pubblicherò ogni settimana un breve post che spieghi il significato di una parola comunemente in uso in terapia cognitiva.

la parola della settimana è 


capoletter_A_(2)  
 

 ioco di ruolo



 (Clicca su Gioco di ruolo per accedere al post)
Chi sono
Sono un medico, psicologo, psicoterapeuta, didatta della società Italiana di terapia cognitivo comportamentale (SITCC), fellow dell'Academy for Eating Disorders (AED) , ma la mia vita non è solo lo studio,  sono una persona curiosa e mi interesso di molte cose, dal giardinaggio, alla cucina alla costruzione di meridiane...






 
la mia attività clinica

Anche nella mia attività di psicoterapeuta mi piace affrontare tematiche disparate, dai disturbi d'ansia, a quelli depressivi e di personalità, ma il mio maggiore ambito di ricerca e studio sono i disturbi alimentari e le relazioni umane, in particolare la coppia. Il fil rouge che lega tutte queste attività è la  Self Mirroring Therapy, , una metodica originale ideata da me insieme a Maurizio Speciale che integra la mia formazione cognitivo comportamentale e che mi facilita il compito di aiutare il paziente a riconoscere prima le emozione alla base dei suoi disturbi.

Da vent'anni mi occupo della formazione post laurea degli psicologi e come didatta della SITCC contribuisco da anni alla formazione delle future generazioni di psicoterapeuti Cognitivo Comportamentali. Sono inoltre supervisore di giovani terapeuti 
Negli ultimi anni mi occupo di formazione on line per psicologi e psicoterapeuti. SE VUOI ESSERE INFORMATO SUI MIEI CORSI ON LIN
CLICCA QUI 
 
Anche se mi piacciono i libri non sono un topo di biblioteca, amo la ricerca sul campo e frequento i congressi scientifici internazionali dove si ha la possibilità di confrontarsi con colleghi più esperti ed acquisire nuove conoscenze .
Ho studiato per tanti anni i disturbi alimentari, il Binge Eating Disorder e  la Night Eating Syndrome e sono stato l'unico europeo invitato dall' Università del Minnesota a discutere i nuovi criteri diagnostici di questa malattia.
Ho pubblicato alcuni libri e diversi articoli scientifici e se non avete niente di meglio da fare, potete trovare
QUI  l'elenco dei mei libri e QUI  quello dei miei articoli scientifici.